Meschiya Lake
Meschiya LakeCantante

Meschiya ha iniziato la sua carriera di cantante all’età di nove anni, vincendo $500 ad un concorso di canto in una steakhouse del South Dakota. Nel 2000 si unisce alla famiglia di Know Nothing Zirkus Zideshow e End of the World Circus – una troupe che mescolava le arti circensi tradizionali a varietà di spettacoli moderni in cui Meschiya affina le sue capacità performative con pieces elettrizzanti come mangiare vetro e insetti o ballare con il fuoco (volteggiava pericolosamente sul palco con i nunchaku in fiamme). È stato durante un tour con questa compagnia che si è innamorata e si è sentita subito abbracciata dalla ricchezza culturale di New Orleans, facendone la sua base nell’ultimo decennio. Nella primavera del 2007, Meschiya inizia a cantare jazz tradizionale con i Loose Marbles sulla French Quarter Royal Street. Accompagnata dai ballerini di jazz Chance Bushman e Amy Johnson, questa esperienza segna una nuova rinascita del jazz e della danza tradizionale: con la gioia e la vitalità dello spirito di New Orleans entusiasma il pubblico, giovani e meno giovani, gira gli Stati Uniti e l’Europa, suona per le strade, nei club e raccoglie una serie di articoli e pubblicazioni positive. Dan Baum del New Yorker scrive

“Meschiya Lake rocks back on her heels, lifts her chest, and opens her throat like an air raid siren to croon in a thrilling pre-microphone style that…can make you feel by turns as though you were shivering around a campfire in a railroad (yard) or drinking in a budapest nightclub in 1938”. Al ritorno dei tour nell’autunno del 2007, Meschiya prende la chitarra e il banjo e, con la cantante Erika Lewis, forma The Magnolia Beacon, creando composizioni originali, scure, melodiche, in tonalità minore incentrate sull’armonia vocale. Le due cantastorie consolidano i loro fan a New York e Berlino, nelle strade e nei club della Francia e della Lettonia, tanto che le loro canzoni si possono ritrovare anche nel film tedesco della scrittrice Kerstin Hoekel “Peirogi”. Tornata a casa a New Orleans, partecipa al risveglio della musica jazz che avviene nell’ambiente della città. Meschiya forma la Little Big Horns Jazz Band nella primavera del 2009 e, autoproducendosi, produce il primo album dei Little Big Horns, Lucky Devil, al National Acclaim. Nel quinto anniversario di Katrina, il DJ David Kunian di WWOZ ha citato Lucky Devil come una delle sue quattro versioni preferite del 2010 su NPRs All Things Considered.

[/fusion_builder_column][/fusion_builder_row][/fusion_builder_container]